Dona

*La magia del Natale

In °°°FOTORICORDANDO°°°, °°°PENSIERI E PAROLE°°°, °°°UNA CAREZZA DI PAROLE°°° on 16/12/2007 at 10:38 pm

Guardavo dal finestrino di una severa cinquecento, gli occhietti arrivavano appena al bordo del vetro, il naso appiccicato alla fredda guarnizione.
Sul sedile posteriore, liscio e per niente avvolgente, libera dalle allora ancora impensate cinture di sicurezza.
Rannicchiata, infreddolita, non ricordo di essere mai stata avvolta dal tepore del riscaldamento in quella austera vettura.
Persino d’estate, quei rossi sedili, emanavano più frescura di uno dei migliori sistemi di climatizzazione.

Unici spostamenti, in cui venivamo da lei ospitati, erano in rade serate in cui i miei genitori facevano visita ai loro più stretti amici.
Brevi tragitti, su stradupole strette, per lo più di montagna, verso e da un  mondo che mi sembrava tanto lontano.
Cercavo di cogliere ogni bagliore che mi potesse riflettere la via, le case, il paesaggio e poi qualche volta c’erano la luna e le stelle.

Come sottofondo il rumore di un fiero motore, incomprensibili discorsi di mamma e papà e il mio tacito dialogo con il mio orsacchiotto preferito…l’unico che io possedessi per la verità.
Non era stato necessario dargli un nome, non doveva distinguersi da nessun altro. 
Eravamo inseparabili e in un certo qual modo lo siamo tutt’ora visto che mi sta guardando con i suoi occhietti di bottone proprio in questo momento, a trentacinque anni di distanza… secondo me capisce che sto parlando di lui!

Era disadorno, come la maggior parte delle cose che esistevano un tempo, nessun fronzolo, nessun vezzo.
Non sapeva piangere, ridere, dire mamma, papà o fare la pipì.
Sapeva però darmi calore e amicizia, sempre.
Ci divertivamo a guardare da quell’appannato finestrino e a Natale ci poteva anche capitare di avvistare una magia.

la-magia-del-natale.jpg

  1. *Cantastorie errante: avrei proprio voluto vederla la tua 500 con gli occhietti!!!… di certo non passevate inosservati🙂 Del giochino che hai menzionato ho un vago ricordo anche se non in quella forma.

    *Francesca: ti ringrazio per le tue parole… si sente ancora uno strascico di dolore nelle tue parole per la perdita di tuo padre… anche io ti sono vicina e notte serena anche a te. Un abbraccio.

    *Giulia: penso che i peluche siano stati i compagni piu’ auge in quegli anni ma purtroppo non tutti sono stati cosi’ fortunati a possederne uno.

    *NY: penso che tu ti riferisca piu’ ad un amico del cuore anche se un pupazzo piuttosto che alla 500… mi spiace!

    *Emma: di 500 color crema ce n’e’ ancora una che gira dalle mie parti guidata da una nonnina di quasi ottant’anni… penso che il nipote che fa il meccanico le debbia cambiare la frizione ad ogni uscita!🙂

    *Priedavat: se per sentire il Natale intendi l’aria che si respira in questi giorni se si esce da casa e ci si avvicina ad un grande magazzino allora siamo buffi in due!

    *Clara: che emozione averti finalmente qui, son proprio contenta! Mi vien da ridere quando dici che andavate a fare da guardiani alla casa dei parenti ricchi… riconosco nelle tue parole l’ironia che un po’ mancava ultimamente in te… in quanto all’opel kaddet 1100 per me e’ gia’ sfida persa!!! Il mio babbo in seguito acquistò una Fiat 127🙂 Un bacione

    *Melania: anche se un po’ offuscati sono sempre piacevoli ricordi. Grazie Melania per la tua vicinanza.

    *Costanza: temo che tu abbia proprio ragione. Si corre davvero il rischio che i nostri ragazzi oggi non riescano ad apprezzare tutto cio’ che hanno che e’ sicuramente, nella maggior parte dei casi, troppo. I miei figli per il momento hanno un pupazzo preferito che alle volte abbandonano per un periodo e poi alla fine vanno sempre a ripescare… sarebbe bello che se lo potessero ricordare un giorno come stiamo facendo noi ora

    *Xeena: un abbraccio

    un caro saluto e buona notte a tutti
    Dona

  2. Sempre dolci ricordi che meraviglia.

  3. A volte oggi i bambini hanno troppi giocattoli e forse non se ne ricorderanno nessuno… o qualcuno rimarrà?
    Un abbraccio, Costanza

  4. Ricordo una 600, la prima macchina che hanno avuto i miei. Ricordi un po’ appannati. Un orsacchiotto che dormiva con me e che con il passare del tempo si era un po’ spelacchiato. Ed una bambolina di nome Stellina. Che ricordi…
    Ti abbraccio forte, Dona, e ti sono vicina.

  5. Che strano leggendo ho ripensato alla nostra (mia ,di papà mamma e dei miei fratelli) Opel Kadett 1100 color giallo canarino con la quale facevavo i viaggi delle nostre ferie in città per fare i guardiani alla casa dei parenti ricchi.. estati bellissime . sfido chiunque ad aver viaggiato su di un’auto cosi!!!!!!
    unbacio

  6. Sarò io buffo, ma non sento per nulla il Natale, quest’anno…

  7. Ma ciao Dona! Di cinquecento nella mia famiglia ce ne sono state un paio almeno, ne ricordo una color panna e una rossa almeno.
    I ricordi più belli sono legati a quella color panna, ricordo anche quando ci svegliammo una mattina dopo un fracasso e dalla finestra scorgemmo la cinquecento con a bordo un estraneo mentre ce la portava via, riuscimmo a bloccare il ladro che scappò scortato dai primi raggi di sole. Una scena che non dimentico!

  8. la mia famiglia non ha mai posseduto una Cinquecento nè io un orsacchiotto…..a volte mi mancano

  9. Quanti ricordi mi hai fatto venire in mente… Tra tutti il mio coniglietto bianco, non so più che fine abbia fatto, ma è rimasto sicuramente nella mia memoria, Un abbraccio, Giulia

  10. mi dispiace per il tuo papà….ti abbraccio forte, anch’io ho perso il mio. IlmioPaolo è scomparso…non l’ho più visto, credo che me l’abbiano buttato perché era ridotto un pò malino, ma non ho mai saputo la verità!
    Un bacio grande cara Dona, con tutto il cuore
    Francesca

  11. Io alla mia 500 avevo appiccicato degli occhietti sul davanti e con la mia fidanzata, oggi mia moglie, la chiamavamo “Alice” come il pesciolino dell’Adriatico. Anche io ho un oggetto che mi seguirà sempre e che sta tra i libri della mia biblioteca nello studio, un gattino di latta con la corda per dargli la carica e farlo camminare mentre si rotola. Spesso lo guardo e penso….
    Ciao Dona e ciao anche a Tella, buonanotte a tutte e due dal Cantastorie errante.

  12. *francesca: in questa alternanza di ingredienti che e’ il mio blog prevale sicuramente il ricordo… mi accorgo che i miei ricordi sono sempre e comunque positivi anche se scaturiti da momenti di dolore, ultimo dei quali la perdita di mio padre avvenuta pochi giorni fa. Ogni piccolo istante passato assieme e’ stato per me fonte di arricchimento interiore e il ricordarlo porta nel mio cuore una grande serenita’.
    Che fine ha fatto il bambolotto Paolo?

    *Artemisia… Melania…?????: accidenti come ti debbo chiamare? ora vengo a vedere le foto…
    intanto posso confermare che io mi chiamo Dona (amichevolmente) + tella (ufficialmente)🙂

    * Demi: son felice che ti sia ricordata di Tichico e dei momenti che hai condiviso con lui. penso che in molti, in passato abbiamo confidato i nostri segreti, pensieri e aspettative ad un “oggetto” facendogli acquistare quasi un anima… talvolta alternativa a momenti di solitudine di bambina come hai ricordato tu.

    *N.Y.: ben tornato…. spero che tu abbia fatto un buon bottino di immagini, vedi mai che ce ne sia una che possa calzare!

    *Ramona: allora ne e’ valsa la pena che tuo padre facesse quel gesto per te lasciando nel tuo cuore il ricordo di Beniamino… certe volte anche mia figlia ha la tendenza di rifiutare dei doni perche’ li ritiene troppo costosi mentre i suoi occhi luccicano di desiderio…
    Anche io ho ricordo dei viaggi al mare con la 500, i bagagli al mio fianco sul sedile posteriore e al ritorno sul portapacchi le cassette di pomodori per preparare la “conserva”. Ricordo anche di quella volta che ha ospitato un maiale… sai era tempo di salami!… tanto per fare un altro esempio🙂
    bello Ramona!!!

    Ciao ciao a tutti
    Dona

  13. quando ho scelto Beniamino, il mio unico peluche, sono stata presa dai rimorsi, a lungo. Mi sembrava costasse troppo, ma papà mi rassicurava (tanto nemmeno lui aveva la concezione del valore dei soldi, come avrei scoperto molto più tardi…). Ma quel cagnolino era stato fatto per me, mi chiamava, e ho accettato di vivere nel rimorso, pur di avere la sua compagnia. A differenza tua, però, nell’avventuroso viaggio che è stata la mia vita da un certo punto in poi, Beniamino è sparito…Ma vive nei miei ricordi. Perchè quelli sono solo nostri e non ce li possono portare via…. Un caro abbraccio.
    P.S. Anche la 500 mi ricorda tantissime cose di quando ero piccola… Si andava al mare con la zia, in 5, stretti stretti e felici… tantoper fare solo un esempio…

  14. un saluto frettoloso ma speciale….a domani con più calma, un bacio

  15. Oh questo post… mi rammenta il tempo speso ad abbracciare il mio pupazzetto del cuore… il mio Tichico… un coniglietto come pochi dal pelo verde acqua..
    Quanti segreti gli ho raccontato e quante lacrime ho versato in sua compagnia.. lui.. l’alternativa alla mia solitudine di bambina… me lo ricordo ancora.. mi piace ricordarmi così… nel mio lettino abbracciata a lui e a mille altri sogni di bambina..
    “Tutti i grandi sono stati bambini… ma pochi di essi se ne ricordano” (A. De Saint Exupery)
    A me piace ricordarlo e a volte dovremmo ricordarcene più spesso…
    Grazie Dona per questi momenti di ricordi che c’invitano a ricordare…

  16. Ciao Dona, io sono già sotto le coperte ma con il portatile davanti. Le foto sono in questo post:
    http://artemisia-blog.blogspot.com/2007/12/lavorare-dallalba-al-tramonto.html

    Buona notte!
    PS Non mi chiamo Melania e a dire il vero…
    … non mi chiamo nemmeno Artemisia!

  17. Il sottotitolo del tuo blog recita……il sapore del ricordo
    in questo ricordo, in quest’immagine della tua infanzia c’è un sapore dolce. Ti ho vista là dietro con il tuo orso e ho ricordato anch’io… Il mio tesoro era un bambolotto, Paolo, ed anche per me era l’unico.
    Buonanotte Dona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: