Dona

*LA CAtaSTA

In °°°FOTORICORDANDO°°°, °°°PENSIERI E PAROLE°°°, °°°TRA FIABA E REALTA'°°°, °NON ANCORA FINITO DI LEGGERE, DALLA MIA CARTELLA DEI COLORI on 11/10/2008 at 10:57 pm

Recensione:
Del libro di Saviano son arrivata a pag. 143 e non ho la minima intenzione di proseguire.

Il libro di Stella, invece… non ho la minima intenzione di iniziarlo!
Preferisco guardarmi questa foto:

foto Dona

  1. Cara Loredana, io non metto assolutamente in dubbio quello che il libro racconta. Racconta di realta’ che bene o male sappiamo, condite di particolari quelli che solo una persona che era ed e’ presente probabilmente e’ in grado di sapere… a me la rabbia non mi ha investito per quello che ha raccontato ma per la netta sensazione che aver preso il libro e’ come aver dato altro denaro a quella gente avendo alle spalle il loro sorriso beffardo… poi tutte “macchinazioni che fan parte di quel gioco” nella loro verita’ le sanno solamente loro e questo vale anche quando si parla di politici per quello dico che non terminero’ quel libro e neppure inizierò la casta o qualsiasi altro libro del genere che venga propinato… di buoni libri non ne mancano, come mi ha detto un amico l’altra sera quando gli ho manifestato il mio pensiero.
    Grazie a te Loredana a risentirci presto
    Dona

  2. Che buffa coincidenza…Proprio oggi la barista con cui scambio giornalmente due chiacchiere mi ha accennato al presunto “doppiogioco” di Saviano (accennandolo dopo che il mio cinismo mi ha fatto dire che forse il suo presunto prossimo eclatante assassinio avesse a che fare con la candidatura agli Oscar del film Gomorra…).
    Io ho letto il libro. Una rabbia grande mi ha investita. Al di la’ delle sensazioni nei confronti dell’autore (non ne avevo) purtroppo so che parla di realta’…reali.
    Lo so da giornalista, da lettrice, da ascoltatrice…
    Ciao Dona.
    E grazie…
    Loredana

  3. Loredana e Artemisia: ho regalato questi due libri a mio padre poco dopo che son usciti, quindi un po’ di tempo fa… mi aveva chiesto di cercarglierli perche’ a lui piaceva questo genere e poi ne era stato un gran parlare. Non mi e’ mai sfiorata l’idea di leggerli, cosi’ senza nessun motivo apparente, non per l’argomento che andavano a trattare, ne per gli autori ne per la copertina, cosi’ semplicemente d’istinto o semplicemente per disinteresse.
    Ora che mio padre non c’e’ piu’, mi son ritornati alla mano e ho pensato che forse meritavano un po’ della mia attenzione, in fin dei conti a mio padre erano piaciuti, in fin dei conti erano pur smpre dei libri che comunque per me non avrei mai acquistato.
    Le prime pagine di Saviano mi hanno aftto ricredere per un momento sul mio istinto, e’ accattivante il suo modo di scrivere ma poi, in merito all’argomento, mi son resa conto che “PER ME” e’ solamente una presa in giro perche’ non credo in lui, nel motivo per cui ha scritto quel libro, questo e’ quello che io ho percepito, questo e’ quello che l’istinto mi porta a credere e di solito lui non sbaglia. La stessa percezione ce l’ho anche per il libro di Stella.
    Artemisia, se non fosse che quei due libri mi ricordano la figura di mio padre te ne farei volentieri dono e tu sai che tendo a non regalare mai i libri di mia proprieta’.

    Un caro saluto
    Dona

  4. Anch’io evito di leggere i libri che so che mi faranno star male e basta (vedi Stella, Travaglio, ecc.). Saviano pero’ mi sento in dovere di leggerlo ma non so se ce la faro’.
    D’altra parte i libri di denuncia sono sacrosanti ma penso che debbano servire per scuotere chi e’ indifferente. Io mi ritengo abbastanza “scossa”…
    Un caro saluto,
    Artemisia

  5. Posso domandarti il perche’ dello stop a pag. 143?
    Ciao Dona, ma quanto mi piacciono le tue foto…
    Loredana

  6. *Massimo che piacere che mi fa la tua visita, davvero una bella sorpresa, ti ringrazio e torna ancora.

    *1di5:🙂🙂🙂 secondo te?…

    Un caro saluto
    Dona

  7. quando dici che sono pronti per essere gettati nella stufa a chi ti riferisci?!?!? :o))

  8. In transito da Francamente lascio un cordiale saluto.
    Massimo

  9. Roberto: ti sei dato la pazienza di contarli caro Roberto, ma ti assicuro che sono molti di piu’ di quelli che son entrati nell’inquadratura della CA taSta… tutti li pronti per essere buttati nella stufa sperando che non facciano solamente un gran fumo.

    *Rino: a si talvolta bisogna essere risoluti anche nelle recensioni🙂
    Con la tua ho difficolta’ a crearla di poche e risolute parole e in effetti ci sto ancora lavorando ma arrivera’

    Un caro saluto
    Dona

  10. Queste sono le recensione che mi piacciono: di poche risolute parole.
    Rino, affascinato!

  11. Pronti per la stufa! Li ho contati sono 68🙂
    Buon fine settimana Dona
    Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: