Pubblicato in: ARTE, CAMPAGNA, CIELO, IMMAGINI, MUSICA, NATURA, NOTIZIE, POESIA, RIFLESSIONE, VERDE

QUANDO TUTTO E’ PERFETTO

Difficile da credere che ci possa essere qualcosa di perfetto di questi tempi, in cui la sfiducia collettiva generata da una crisi economica che sembra non avere più fine è condita da una discreta dose di maltempo che sovverte quasi l’ordine e il senso delle stagioni. E invece…

DSC_0607                                                                                                                                          dona@foto

Guardando questa immagine altro non mi viene da dire che in essa tutto è perfetto.
In essa trovo il senso di un momento unico in cui tutto è sospeso.
Sospeso come il fiore aperto e pronto a donare il suo nettare verso la spirotromba della sfinge del galio.
Sospese sono le sue ali che si muovono a circa 200 volte al secondo per permetterle di far rifornimento di fiori in fiore senza mai posarsi.
Sospeso il suo corpo, tozzo ma perfetto, sospese le antenne verso un onirico cielo.
Sospeso il mio respiro di fronte a questo istante in cui la natura, nonostante tutto, nella sua perfezione si concede.

Dona

Pubblicato in: ABRUZZO, °°°FOTORICORDANDO°°°, CAMPAGNA, CAVALLI, CIELO, CINEMA, CORTOMETRAGGIO, FOTO, IMMAGINI, MICHELE RHO, NORDIC WOLKING, RECENSIONI

CAVALLI

Grazie alla segnalazione di un amico in fb sono venuta a conoscenza di questa pellicola presentata all’ultima Mostra d’Arte Cinematografica Internazionale di Venezia 2011

“CAVALLI”

http://vimeo.com/30878500

E’ un’opera prima di Michele Rho, trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Pietro Grossi.

La storia è ambientata in una piccola comunità della seconda  metà dell’Ottocento, ai piedi degli Appennini, in cui vivono  Alessandro e Pietro, due fratelli dal carattere opposto, uniti da un rapporto saldo e profondo. Un legame, il loro, che neanche le più pesanti traversie come la morte della madre, avvenuta quando erano poco più che bambini, riescono ad intaccare, grazie anche ad una passione comune, quella per i cavalli. Abbandonati dal padre in tenera età, i due vengono adottati da un maniscalco che insegna loro il rispetto per quelle creature così belle e libere.

Da amante della natura e della fotografia quale sono penso che non mi resti che andare a vedere questo film. Guardare questa presentazione già mi ha emozionato e mi ha ricordato gli sconfinati paesaggi di Campo Imperatore in Abruzzo, dove perdersi tra i silenzi di prati, colline, brezza e cielo.

Eccone un mio ricordo…

Questo slideshow richiede JavaScript.

foto@Dona