Pubblicato in: ARTE, CAMPAGNA, CIELO, IMMAGINI, MUSICA, NATURA, NOTIZIE, POESIA, RIFLESSIONE, VERDE

QUANDO TUTTO E’ PERFETTO

Difficile da credere che ci possa essere qualcosa di perfetto di questi tempi, in cui la sfiducia collettiva generata da una crisi economica che sembra non avere più fine è condita da una discreta dose di maltempo che sovverte quasi l’ordine e il senso delle stagioni. E invece…

DSC_0607                                                                                                                                          dona@foto

Guardando questa immagine altro non mi viene da dire che in essa tutto è perfetto.
In essa trovo il senso di un momento unico in cui tutto è sospeso.
Sospeso come il fiore aperto e pronto a donare il suo nettare verso la spirotromba della sfinge del galio.
Sospese sono le sue ali che si muovono a circa 200 volte al secondo per permetterle di far rifornimento di fiori in fiore senza mai posarsi.
Sospeso il suo corpo, tozzo ma perfetto, sospese le antenne verso un onirico cielo.
Sospeso il mio respiro di fronte a questo istante in cui la natura, nonostante tutto, nella sua perfezione si concede.

Dona

Pubblicato in: ARTE, °°°APPENA FINITO DI LEGGERE°°°, °LIBRI, °NON ANCORA FINITO DI LEGGERE, INIZIATIVE, NOTIZIE, RIFLESSIONE, ROGO LIBRI

LIB(e)RI

Name a book that changed your life.
What influence did it have on your thoughts, attitudes, and actions?

Non c’e’ un nome di un libro che abbia cambiato la mia vita.
Piuttosto,  l’insieme di libri che ho letto, partendo dai banchi di scuola a tutt’oggi, ha cambiato la mia vita.
L’hanno cambiata alla pari della miriade di esperienze che una persona si trova a vivere, a patto che la persona ne faccia tesoro.
Ho parlato spesso di libri in questo blog per esempio qui, qui e anche qui e ancor di piu’ ho letto di libri girando per le pagine del web.
Recentemente ho letto di loro qui, qui e anche in un commento di un mio amico nel suo blog quando dice “… in attesa che alcuni autori che stimo si trasferiscano, non ho mai più comprato libri editi da Mondadori.
Ciò solo ed esclusivamente per coerenza con lo schifo che provo al solo pensare o vedere quel soggetto…
Mi piace pensare che ogni singola pagina che si apre possa essere frutto di un pensiero che esprima e conceda libertà nel rispetto di chi scrive e in egual misura di chi legge.
Quindi anche io scrivo e leggo così:


NO AL ROGO DEI LIBRI